5 gol di Falcão impossibili (o quasi) per gli Expected Goals

16/10/2019 di Valerio Albensi

Paulo Roberto Falcão è stato l’uomo dei sogni, il campione che insegnò ai romanisti a guardare in alto. Oggi, nel giorno in cui compie 66 anni, sui social e sui siti stiamo vedendo le immagini delle sue giocate indimenticabili, dei suoi gol entrati nella storia della Roma.

Noi vogliamo celebrare il Divino portando idealmente il suo calcio nel presente. Abbiamo scelto cinque sue reti, tra le 27 segnate in partite ufficiali con la Roma, grazie alle quali Falcão oggi avrebbe sfidato gli algoritmi degli Expected Goals e segnato contro ogni probabilità: sono cinque gol con una percentuale di realizzazione molto bassa.

Reti difficili, una addirittura impossibile. Non per lui.

Piccola premessa.

ℹ️ Gli Expected Goals (xG) esprimono la probabilità che un tiro si trasformi in un gol, probabilità che si basa su dati statistici storici ed è determinata tenendo conto della posizione di tiro, della parte del corpo con la quale il giocatore calcia e di altri parametri. Il valore di ogni conclusione può variare da 0 a 1, in base alla pericolosità.

1. Udinese-Roma 1-1 (7 novembre 1982)

Un gol di testa, una delle sue specialità. Forse il più complesso dei sette segnati in questo modo.

Punizione di Prohaska dalla trequarti destra, di quelle che oggi forse verrebbero giocate con un passaggio ravvicinato più che con un cross: il traversone è molto forte e la palla spiove in area velocissima; ci vuole una coordinazione pazzesca e una gran forza per girare di testa in torsione quel pallone (quelli di una volta), prolungando il cross verso la porta. Falcão ci riesce dall’altezza del dischetto del rigore, un po’ spostato sulla destra: parte da posizione centrale, ruba il tempo a un avversario, si defila e colpisce.

La mappa della conclusione.

Ho preso come riferimento due modelli di xG, quello di Michael Caley (versione 1) e quello utilizzato da Ben Torvaney.

Per entrambi il valore di questa conclusione è di 0,03 xG.

Semplificando, possiamo dire che tre volte su cento quella conclusione sarebbe stata gol mentre le altre 97 non lo sarebbe stato.

2 . Roma-Napoli 5-1 (30 ottobre 1983)

La Roma travolge in Napoli con una cinquina e Falcão segna il gol del 3-0 con un destro al volo dal limite dell’area difficile anche solo da pensare.

C’è un cross dalla trequarti sinistra di Bruno Conti a cercare l’uomo libero sull’altro lato, sembra quasi una giocata a memoria. Nella difesa del Napoli c’è un buco e Paulo Roberto ha spazio davanti a sé per inserirsi: segue il cross, guarda solo la palla, perché ha già in mente la giocata più complessa.

Non passa il pallone ai suoi due compagni al centro dell’area, ma prova a calciare. Lo fa di destro, dall’angolo dell’area, dopo averci messo un piede dentro. Tira al volo, con il corpo un po’ all’indietro, ma non si sbilancia: la palla resta bassa, rimbalza due volte sul terreno come un sasso sull’acqua e finisce sul secondo palo, alla destra di Castellini.

Per il modello di Torvaney questo tiro ha un valore di xG di 0,04. Per Caley è addirittura zero. In pratica, durante le sue rilevazioni, nessuno ha mai tentato un gol così.

3. e 4. Roma-Inter 2-1 (12 dicembre 1982) e Roma-Avellino 2-0 (1 maggio 1983)

Due punizioni dalla lunga distanza, quasi dalla stessa posizione: otto-dieci metri dall’area, zona centro-sinistra rispetto al dischetto. Falcão calcia in entrambe le occasioni di destro: contro l’Inter imprime alla palla una traiettoria strana, che inganna il portiere interista Bordon. Il pallone si abbassa improvvisamente e va a finire all’angolo alla destra del portiere. Sembra un tiro deviato.

Nel secondo caso, è la classica conclusione di potenza pura, con la parte interna del collo del piede, che va a finire sotto l’incrocio dei pali.

Per l’algoritmo di Caley il livello di probabilità è 0,01 xG, per l’altro è 0,02.

5. Benfica-Roma 1-1 (16 marzo 1983)

Questo non è uno dei suoi gol impossibili, ma certamente uno molto difficile. Falcão segna di sinistro, al volo, su cross di Chierico dalla destra. Il gesto tecnico ricorda quello del gol al Napoli di cui parlavamo in precedenza. Il numero cinque della Roma si trova un po’ spostato sulla destra rispetto al dischetto di rigore e arriva sulla palla con il corpo all’indietro, quasi in ritardo. Quando colpisce il pallone, è in equilibrio sulla punta del piede destro.

Un colpo stranissimo e complicato, del quale però gli expected Goals non riescono a rendere la complessità.
Per Caley quella conclusione ha 0,08 xG mentre per Torvaney il valore è più alto, addirittura 0,18.

Tutti i gol di Falcão con la Roma

Più un calcolo di massima degli xG modello Caley v1 (tra parentesi il punteggio delle sue reti)

Gol di destro 14
Gol di sinistro 5
Gol di testa 7

1. 17 settembre 1980 – Coppa delle Coppe, Roma-Carl Zeiss Jena 3-0 (3-0) – 0,53 xG
2. 22 febbraio 1981 – Serie A, Roma-Bologna 1-1 (1-0) – 0,24 xG
3. 5 aprile 1981 – Serie A, Udinese-Roma 0-2 (0-2) – 0,19 xG
4. 24 maggio 1981 – Serie A, Avellino-Roma 1-1 (0-1) – 0,26 xG
5. 27 settembre 1981 – Serie A, Roma-Cagliari 2-1 (1-1) – 0,14 xG
6. 27 settembre 1981 – Serie A, Roma-Cagliari 2-1 (2-1) – 0,29 xG
7. 1 novembre 1981 – Serie A, Juventus-Roma 0-1 – 0,47 xG
8. 7 febbraio 1982 – Serie A, Cagliari-Roma 2-4 (0-2) – 0,10 xG
9. 7 febbraio 1982 – Serie A, Cagliari-Roma 2-4 (2-4) – 0,12 xG
10. 4 aprile 1982 – Serie A, Milan-Roma 1-2 (0-1) – 0,59 xG
11. 7 novembre 1982 – Serie A, Udinese-Roma 1-1 (0-1) – 0,03 xG
12. 8 dicembre 1982 – Coppa Uefa, Roma-Colonia 2-0 (2-0) – 0,07 xG
13. 12 dicembre 1982 – Serie A, Roma-Inter 2-1 (1-0) – 0,01 xG
14. 16 gennaio 1983 – Serie A, Roma-Cagliari 1-0 (1-0) – 0,20 xG
15. 6 marzo 1983 – Serie A, Roma-Juventus 1-2 (1-0) – 0,15 xG
16. 13 marzo 1983 – Serie A, Pisa-Roma 1-2 (0-1) – 0,32 xG
17. 16 marzo 1983 – Coppa Uefa, Benfica-Roma 1-1 (1-1) – 0,08 xG
18. 14 aprile 1983 – Coppa Italia, Roma-Avellino 5-3 (4-1) – Non disponibile
19. 1 maggio 1983 – Serie A, Roma-Avellino 2-0 – 0,01 xG
20. 15 maggio 1983 – Serie A, Roma-Torino 3-1 (2-0) – 0,02 xG
21. 25 settembre 1983 – Serie A, Roma-Milan 3-1 (3-1) – 0,28 xG
22. 19 ottobre 1983 – Coppa dei Campioni – Cska Sofia-Roma 0-1 – 0,19 xG
23. 30 ottobre 1983 – Serie A, Roma-Napoli 5-1 (3-0) – 0 xG
24. 11 dicembre 1983 – Serie A, Roma-Avellino 3-2 (1-0) – 0,50 xG
25. 11 dicembre 1983 – Serie A, Roma-Avellino 3-2 (2-0) – 0,12 xG
26. 18 marzo 1984 – Serie A, Roma-Udinese 4-1 (1-1) – 0,18 xG
27. 16 dicembre 1984 – Serie A, Napoli-Roma 1-2 (0-1) – 0,08 xG