È finita la prima stagione della Roma Femminile

24/04/2019 di Valerio Albensi

Sabato scorso è finita la prima stagione della Roma Femminile: la squadra è stata battuta in trasferta dalla Fiorentina (2-1), ma è una sconfitta che non fa male perché la sicurezza del quarto posto era già matematica da una settimana. Nell’anno del debutto nella Serie A femminile, le nostre ragazze sono riuscite ad arrivare tra le prime quattro, un piazzamento che non le porterà in Europa (accedono le migliore due), ma che rappresenta un’ottima base sulla quale costruire il futuro. E la stagione poteva essere dolcissima se fosse arrivata la finale di Coppa Italia, sogno sfumato nella doppia semifinale proprio contro la Fiorentina.

Un anno intenso

La squadra femminile maggiore della Roma ha cominciato a prendere forma lo scorso giugno, quando la società ha rilevato il titolo sportivo dalla RES Roma e ha potuto iscriversi al campionato di Serie A. È stata un’estate di grandi cambiamenti per il calcio femminile e il più importante ha riguardato l’organizzazione del torneo: la responsabilità è passata dalla Lega Nazionale Dilettanti alla Figc.

La Roma ha allestito una rosa composta da giocatrici più esperte (come Vanessa Bernauer, Emma Lipman, Elisa Bartoli e Rosalia Pipitone) e giovani di grande talento come Annamaria Serturini, Agnese Bonfantini e Giada Greggi. Ad allenare la squadra è stata chiamata Elisabetta Bavagnoli. Il 7 settembre, la Roma Femminile è stata presentata in una suggestiva cerimonia sulla Scalinata di Trinità dei Monti.

All’inizio la Roma ha avuto bisogno di un periodo di rodaggio, ma dopo un pareggio e tre sconfitte, verso la fine di ottobre, le ragazze si sono sbloccate. Dopo la prima vittoria, in casa della Florentia, sono arrivati altri tre successi di fila tra i quali il 7-1 al Chievo e la splendida rimonta (2-1) in dieci contro il Sassuolo. La squadra ha raggiunto la semifinale di Coppa Italia, ma è stata eliminata dalla Fiorentina. Intanto, ha chiuso il campionato con un ottimo quarto posto con 36 punti frutto di undici vittorie, tre pareggi e otto sconfitte. A vincere lo scudetto è stata la Juventus davanti alla Fiorentina e al Milan.

E ora?

Adesso che la stagione è finita, la squadra continuerà ad allenarsi per tutto il mese di maggio. Non saranno presenti le calciatrici che parteciperanno ai Mondiali (7 giugno-7 luglio, c’è anche l’Italia), che dopo questa settimana avranno qualche giorno di riposo prima di partecipare al ritiro. La Roma è già al lavoro per costruire la squadra dell’anno prossimo e cercare di avvicinarsi ulteriormente alle tre big: in panchina resterà coach Bavagnoli.

Nel bilancio di fine anno è giusto ricordare anche l’ottima stagione della formazione Primavera, che ha perso la finale del campionato ai rigori contro l’Inter.

Se vuoi saperne di più sulla struttura e sull’organizzazione della Roma Femminile, qui trovi altre informazioni in questo nostro pezzo. Questa invece è la nostra intervista a Vanessa Bernauer, numero dieci della squadra.

Presenze, gol, classifica

Le più presenti
Elisa Bartoli e Rosalia Pipitone 1980 minuti
Annamaria Serturini 1832
Giada Greggi 1793
Agnese Bonfantini 1719
Vanessa Bernauer 1537

Chi ha segnato di più?
Annamaria Serturini 11 gol
Flaminia Simonetti 5
Martina Piemonte 4
Agnese Bonfantini 4
Claudia Ciccotti 3
Luisa Pugnali 3
Elisa Bartoli 3

La classifica finale del campionato
Juventus 56, Fiorentina 55, Milan 51, Roma 36, Sassuolo 33, Atalanta 33, Florentia 30, Tavagnacco 24, Chievo Verona 20, Hellas Verona 19, Pink Bari* 15, Orobica Bergamo* 5.
*retrocesse in Serie B

Le migliori partite

3. Florentia-Roma 1-2

2. Roma-Chievo 7-1

1. Roma-Sassuolo 2-1

Iscriviti