Fonseca ha trovato la cura: vietato riposarsi

29/10/2019 di Patrizio Cacciari

Neanche il tempo di goderci i tre punti contro il Milan, che la Roma domani sera (21) sarà di nuovo in campo a Udine, contro una squadra reduce dal 7-1 di Bergamo. Rispetto a domenica rientreranno Kluivert, che ha scontato la squalifica, e Under, finalmente in gruppo. Anche se il mister ha già detto che Cengiz non potrà partire dal primo minuto.

Fonseca sta chiedendo tanto alla squadra in questo momento, responsabilizzando tutti. E il gruppo sembra aver raccolto questo suo appello. Scherzando oggi in conferenza stampa ha detto che Kolarov non può riposare. Il serbo è il calciatore ad aver disputato più minuti dopo Pau Lopez. Poi il mister ha allargato il discorso anche agli altri elementi della rosa: «Qui nessuno può riposare – ha detto ridendo – Non sto pensando a fare molti cambiamenti. La squadra ha fatto una buona partita sia col Borussia che col Milan, non sto pensando di cambiare molto».

Scherza ma non troppo Fonseca. Anche il ricorso prima a Cetin e poi a Santon nell’ultimo quarto d’ora contro il Milan va letto in quel senso più che in una bocciatura di Florenzi. In questo momento c’è bisogno dell’aiuto di tutti. Che nessuno si tiri indietro o si senta escluso.

Anche sul capitano della Roma, Fonseca è stato chiaro: «E’ il nostro capitano, è un bravissimo giocatore che si allena sempre forte. Nelle partite contro il Milan e il Borussia ho pensato ad altre soluzioni per la squadra, solo questo. Non ha giocato adesso ma giocherà sicuramente in futuro. Non è un problema, è solo un’opzione». E Pastore? Contro il Milan è stato il calciatore con più chilometri percorsi (11,72) e il terzo per km ad alta intensità (1,054). Se questi sono i risultati della cura Fonseca, ben venga lo scarso riposo.