Fonseca squalificato e Nuno Romano no, il rientro di Dzeko e altre cose interessanti

09/10/2019 di Rudi

Terzo giorno di sosta per le nazionali: facciamoci forza, la strada è ancora lunga.

Cinque cose interessanti da sapere questa mattina.

1 – Perché Fonseca è stato squalificato e Nuno Romano no? La Roma farà ricorso?

È arrivata ieri, nel tardo pomeriggio, la temuta decisione del giudice sportivo dopo i fatti di Roma-Cagliari. Paulo Fonseca è stato squalificato per due giornate e inoltre gli è stata inflitta una sanzione di 10 mila euro “per essersi, dopo la notifica del provvedimento di espulsione, avvicinato all’arbitro con fare minaccioso e aggressivo urlando diverse volte una frase irrispettosa”.

La Roma inoltre dovrà pagare una multa di 15 mila euro per avere consentito l’ingresso in campo del preparatore Nuno Romano che non risulta tesserato. Il motivo è molto semplice: per esserlo bisogna svolgere un corso a Coverciano che Nuno non ha ancora fatto.

La Roma comunque farà ricorso contro la squalifica del mister che, se non dovesse essere accolto, sarà costretto a saltare le prossime due partite di campionato contro la Sampdoria a Genova di domenica 20 ottobre (alle 15) e contro il Milan il 27 ottobre all’Olimpico (alle 18): in panchina ci sarà il vice Nuno Campos. Secondo la Gazzetta dello Sport, “la tesi difensiva della Roma verterà su due aspetti: il primo è l’ammissione del tecnico, il secondo è il precedente di Mazzarri”.

2 – E Petrachi?

Non dovrebbe essere deferito per lo sfogo sull’arbitraggio dopo Roma-Cagliari, riferiscono questa mattina i principali quotidiani. Ma la situazione resta in bilico per quanto riguarda l’altra indagine che lo vede coinvolto, quella che lo vede accusato del “doppio incarico” Torino-Roma nelle settimane in cui si liberava dalla vecchia società e iniziava il lavoro nella nuova.

Secondo il Corriere dello Sport, l’audizione di alcuni dirigenti del Toro avrebbe aggravato la situazione di Petrachi che rischia una lunga inibizione (ma potrebbe comunque chiedere un patteggiamento). Il direttore sportivo della Roma continua a respingere le accuse.

3 – Dzeko può tornare per Roma-Borussia?

Una speranza c’è, ne sapremo di più nei prossimi giorni. Edin è stato operato per una doppia frattura allo zigomo e dovrà osservare dei giorni di riposo assoluto. I tempi di recupero previsti sono di circa un mese, ma il giocatore potrebbe tornare in campo con un po’ di anticipo nel caso in cui se la sentisse di scendere in campo con una maschera protettiva. Una data per la quale è ipotizzabile il rientro è il 24 ottobre, Roma-Borussia Monchengladbach di Europa League. Il Tempo, questa mattina, parla anche di una possibilità per Samp-Roma. Vedremo…

La situazione complessiva sugli infortunati e sui tempi di recupero la trovi nella nostra pagina dedicata.

Roma, tutti gli infortunati e i tempi di recupero

 

4 – Milan, via Giampaolo: arriva Pioli. E le altre?

Il Milan ha ufficializzato la separazione da Marco Giampaolo: la sua esperienza in rossonero è durata appena sette partite, un esonero che difficilmente avremmo pensato di vedere in un club come il Milan.

Il successore sulla panchina però non sarà Luciano Spalletti, che non ha trovato l’accordo per liberarsi dal contratto con l’Inter. Il Milan oggi ufficializzerà Stefano Pioli, che in passato prese in corsa proprio la panchina interista: accordo biennale da 1,5 milioni di euro a stagione, dicono i principali quotidiani.

E le altre? Al Genoa, per ora, rimane in carica Aurelio Andreazzoli. Alla Sampdoria, che ha rescisso il contratto con Di Francesco, si è vicini a nominare il sostituto: il favorito è De Biasi, ma Ferrero pensa anche a Gattuso.

Quali sono le squadre più “fortunate” della Serie A?

5 – Il punto sulle qualificazioni a Euro 2020

Da domani sera riprenderanno le partite di qualificazione agli Europei del 2020. La partita più interessante riguarda l’Olanda, che riceverà in casa l’Irlanda del Nord (Gruppo C) e tenterà l’aggancio (attualmente gli irlandesi hanno tre punti in più degli olandesi, ma con una partita giocata in più). La Russia cerca la vittoria per chiudere la qualificazione in casa contro la Scozia (gruppo I) mentre il Galles cerca punti pesanti per rientrare nei primi due posti sul campo della Slovacchia, nell’equilibratissimo gruppo E. In campo anche la Croazia (contro l’Ungheria) e il Belgio contro San Marino.

La situazione dell’Italia, che affronterà sabato la Grecia all’Olimpico.

Classifica Gruppo J: Italia 18, Finlandia 12, Armenia 9, Bosnia-Erzegovina 7, Grecia 5, Liechtenstein 1
Prossime partite: 12 ottobre: Bosnia-Erzegovina – Finlandia, Liechtenstein-Armenia, Italia-Grecia

All’Italia bastano tre punti per qualificarsi

Il programma completo degli incontri sul sito della Uefa: orari e classifiche.