Perché si parla di un possibile ritorno di De Rossi alla Roma

24/10/2019 di Rudi

Questa mattina abbiamo letto sui principali quotidiani sportivi l’indiscrezione giornalistica secondo la quale Daniele De Rossi potrebbe tornare alla Roma alla fine del contratto con il Boca Juniors.
Non come calciatore però.

Il motivo ha a che fare con la riorganizzazione del settore giovanile che è in corso a Trigoria. Dopo l’addio di Tarantino, secondo la Gazzetta dello Sport, la società ha deciso di affidarsi a due responsabili anziché uno: a Bruno Conti verrà data la supervisione dei ragazzi fino a 15 anni mentre la persona individuata per controllare le squadre dei ragazzi più grandi è Alberto De Rossi.

L’allenatore della Primavera quindi a fine stagione potrebbe lasciare la panchina dopo 17 anni per un ruolo di coordinamento. L’ipotesi suggestiva però, alla quale secondo Gazzetta e Corriere dello Sport la Roma sta lavorando a fari spenti, è la possibilità di riportare Daniele a Trigoria come successore del padre sulla panchina della squadra giovanile più importante.

L’impegno con il Boca Juniors scade a marzo e la sua esperienza argentina sta andando avanti tra alti e bassi, condizionata da alcuni guai fisici che non gli hanno permesso di giocare la doppia sfida decisiva in Copa Libertadores contro il River Plate. Non è escluso dunque che alla fine di questa esperienza Daniele possa dire basta e smettere di giocare per dedicarsi a una nuova carriera nel mondo del calcio, scrive il Corriere. In quel caso, la Roma proverebbe a riportarlo a casa. Una possibilità che, per ora, resta un’ipotesi suggestiva.