Se anche a voi non pare normale che sia Zaniolo il più falloso in Serie A

12/11/2019 di Patrizio Cacciari

C’è una statistica molto interessante dopo queste prime dodici giornate di campionato: Nicolò Zaniolo risulta essere il calciatore più falloso del campionato. Ben 27 falli commessi, 27 interventi sanzionati dagli arbitri in quanto valutati irregolari.

Non un centrocampista di quantità, il classico recuperatore di palloni, non un arcigno difensore centrale, né tanto meno un calciatore fumantino, di quelli con la reazione pronta. Il più cattivo di tutti, a detta degli arbitri italiani, è Zaniolo, classe 1999, mezzala o trequartista della Roma di Fonseca.

Nicolò questa mattina, su decisione del Giudice Sportivo, è entrato in diffida a causa del quarto cartellino giallo rimediato a Parma in questa stagione. Al prossimo sarà costretto a un turno di stop. Nella classifica dei falli subiti, invece, è solo 17° con 23 interventi fischiati contro di lui.

Detto tra noi a me questa statistica fa sorridere.

Ci mette del suo? Nicolò è molto forte fisicamente. Non è dotato del classico dribbling ubriacante, ma ama sfidare il diretto marcatore, e a volte tutto il reparto, partendo palla al piede e puntando sulla progressione. Spesso elude l’anticipo dell’avversario usando molto il corpo per proteggere il pallone per poi lanciarsi il pallone nello spazio e ripartire. Un intervento che spesso viene giudicato falloso vista la sua stazza (è alto 190 cm).

 

Nicolò ha la stoffa del grande giocatore. Non è un caso che si parli spesso di lui, nel bene e nel male. Anche noi spesso ci lasciamo andare al dibattito, seppur squisitamente calcistico. Qualche settimana fa infatti abbiamo scritto del suo ruolo, della posizione in campo che potrebbe farlo rendere al meglio. Poi è stata la volta della polemica innescata da Fabio Capello e della strada imboccata da Zaniolo.

Nicolò, come tutti i grandi talenti, fa discutere. Tutto quello che gli gira intorno attira l’attenzione. Eppure lui continua a lavorare a testa bassa. Si è ripreso la Nazionale dopo una mancata convocazione, ha elegantemente declinato ogni paragone con Totti e la sua maglia numero 10, è titolare inamovibile nella Roma e da qualche partita ha anche ritrovato la via del gol.

E da oggi sappiamo che è  anche il calciatore più falloso in serie A e tra i più insultati in tutti gli stadi d’Italia, visto che anche a Parma non sono mancati i cori molto sgradevoli nei confronti della mamma. Ce lo teniamo così, falloso, che imbocca la strada sbagliata e con il bollino blu sulla maglia, ovvero la patch che indica il miglior giovane della serie A.

Classifica falli commessi in serie A dopo 12 giornate

1° Zaniolo 27;
2° De Paoli 25;
3° Mancini 25;
4° Amrabat 25;
5° Castrovilli 24;
6° Skriniar 23;
7° Rincon 22;
8° Berardi 21;
9° Milenkovic 21;
10° Cionek 21.